Settore Indaco


Introduciamo questo e tutti gli argomenti contenuti nei settori contrassegnati con un colore, spiegando perché facciamo riferimento al sistema energetico dei chakra.

Tutto ciò che percepiamo nella Materia è, in realtà, solo una piccolissima parte di essa; la maggior parte è manifestazione di energia, vibrazioni, campi elettro-magnetici e procede, sempre in movimento, con moto ondulatorio ed a spirale. Per questo, esiste un riferimento energetico del Pianeta, di tutti gli Esseri viventi e di tutto ciò che esiste nell’Universo. E’ percepibile con i sensi sottili, non con i sensi fisici: questo vuol dire che la gran parte di ciò che esiste non è facilmente percepibile. Bisogna affinare i nostri sensi ed imparare a percepire “oltre”. Da qui la necessità di lavorare individualmente per avere sempre più Consapevolezza di Sé e di ciò che chiamiamo REALTA’.

Settore del pensiero, della funzione psichica, della capacità, organizzativa e progettuale, dell’immaginazione, dell’intuito e della sensitività.

Chakra Sesto o Terzo Occhio

  • Percorsi per la crescita individuale
  • Conoscenza della Sensitività
  • Meditazioni e Visualizzazioni
  • Arte e creatività

Forme di terapia ed intervento

  • Tutti i lavori psicologici ed emozionali
  • Tutte le arti terapie
  • Tutti i rimedi vibrazionali
  • Terapie energetiche in tutte le dimensioni spazio/temporali
  • Regressione terapeutica
  • Sofrologia

Questo chakra reclama forte il DIRITTO DI VEDERE CHIARAMENTE E DI CAPIRE.

Questo diritto viene infranto quando ci viene detto che ciò che noi vediamo o capiamo non è vero, reale e quando le cose ci vengono nascoste o negate (un alcolista in famiglia, suicidio, molestie, ecc…), o quando il nostro modo di vedere le cose viene frainteso o negato o ignorato.

Il nostro terzo occhio può essere messo in difficoltà anche quando ciò che abbiamo davanti agli occhi è brutto, spaventoso o non è paragonabile ad altre situazioni che viviamo fuori dalla famiglia. Se questo chakra è messo in difficoltà, anche la vista fisica comincia ad avere dei problemi.

Da bambini, esplorando, vedendo e capendo, cominciamo a costruirci un’ immagine interiore del mondo e del ruolo che noi abbiamo in esso. Entriamo nel sesto chakra, il regno del pensiero e dell’immaginazione, il luogo energetico che usiamo per elaborare i dati in ingresso. Sempre in questo chakra impariamo a riconoscere gli schemi, a sviluppare intuito ed una sensibilità psicologica, ma è anche il chakra dove registriamo la memoria mentale di traumi, paure, fallimenti ecc…

Quando, da bambini, formiamo l’equilibrato funzionamento di questo chakra, sarebbe importante poter sperimentare liberamente e raccogliere informazioni e formare idee senza che qualcuno interferisca, devi o inquini le nostre percezioni.

Reclamare il diritto di vedere e capire ci aiuta, quindi, a riappropriarci anche delle nostre capacità psichiche ed extra-psichiche.

ASSOCIAZIONI DI IDEE: LUCE, BUIO, SCHEMA, VISIONE, SOGNI, MEMORIA, IMMAGINAZIONE, INTUITO, CHIAROVEGGENZA, CONOSCENZA, PSICHE.

Questo chakra è legato alla ghiandola pineale (epifisi), agli occhi, alla fronte, al cervelletto, alla capacità di elaborare i dati ricevuti e alle facoltà psichiche.

Questo chakra ha nell’intuito la sua più sconcertante qualità, la qualità psichica di percepire con mezzi non logici, attraverso “lampi di intuizione”. Imparare a vedere oltre vuol dire avere la capacità di percepire e riconoscere schemi che stanno “dietro” e che rivelano l’ordine nascosto ed intrinseco di tutto ciò che esiste.

Anche nel parlato, normalmente facciamo spesso riferimento ai verbi collegati alla vista fisica, ma per intendere la comprensione delle cose: hai visto, che ti avevo detto? Vedrai! Staremo a vedere!

Con il terzo occhio abbiamo la possibilità di vedere oltre al punto nel quale in genere fermiamo la nostra attenzione. Per riuscire a farlo, dobbiamo superare gli schemi preconcetti ed abitudinari e ri-guardare, ri-vedere, esaminando le cose da un altro punto di vista, prestando attenzione ai dettagli e scambiando le parti per avere nuovi punti di vista (Zoom, grandangolo, scambio parti, spettatore di sé) percependo i particolari.

Nel nostro schermo interiore siamo abituati a proiettare figure reali ed immaginarie, sogni ed intuizioni e, quando incontriamo qualcuno per la prima volta, comunque proiettiamo le immagini memoria che ci possono aiutare a “vedere” se ci possiamo fidare o altro. Questo procura già un forte condizionamento al rapporto. Nei sogni, indipendentemente dal fatto che viviamo solo mentalmente le emozioni, il corpo reagisce con la stessa modalità come da svegli: questo perché l’azione e la visione esteriori e la visione interiore, corrispondono, entrambe, ad uno stato reale di coscienza di noi.

A questa altezza vibrazionale, la nostra coscienza trascende i confini e si espande, allontanandosi dai sub-schemi ed entrando in un meta-ordine: da questa prospettiva, i sistemi dai chakra più bassi, quelli connessi maggiormente alla materia, ci appaiono come dei sub-programmi.

ECCESSO E CARENZA

Un sesto chakra carente, scarico renderà la persona molto influenzabile alle idee altrui, farà cercare guide, maestri e, in generale, persone, ideologie che ci dicano cosa dobbiamo pensare e come dobbiamo agire. Avremo scarsa o nulla capacità immaginativa e creativa. Non saremo in contatto con le nostre capacità sensitive…e, quindi, non saremo proprio “in contatto”. Ci sentiremo come alieni sulla Terra.

Un sesto chakra in eccesso, invece, ci farà sentire sempre la testa “pesante”, affollata di pensieri in un loop continuo e snervante. Avremo difficoltà con il sonno per il turbine mentale. Potremo avere sogni disturbati e frequenti incubi. Vivremo la “realtà” come una manifestazione psicotica (psicopatia = apatia della psiche), cioè staccata dalle relazioni con gli altri e con il Pianeta. Ci rifugeremo in un nostro mondo nel quale penseremo di essere al sicuro.

Se “calmiamo” il flusso costante dei pensieri e degli stimoli provenienti dalla percezione consapevole, allora possiamo espandere le percezioni a livelli sovra-psichici.

VISUALIZZAZIONE CON 7 LIVELLI DI RILASSAMENTO > Audio