Settore Giallo

Introduciamo questo e tutti gli argomenti contenuti nei settori contrassegnati con un colore, spiegando perché facciamo riferimento al sistema energetico dei chakra.

Tutto ciò che percepiamo nella Materia è, in realtà, solo una piccolissima parte di essa; la maggior parte è manifestazione di energia, vibrazioni, campi elettro-magnetici e procede, sempre in movimento, con moto ondulatorio ed a spirale. Per questo, esiste un riferimento energetico del Pianeta, di tutti gli Esseri viventi e di tutto ciò che esiste nell’Universo. E’ percepibile con i sensi sottili, non con i sensi fisici: questo vuol dire che la gran parte di ciò che esiste non è facilmente percepibile. Bisogna affinare i nostri sensi ed imparare a percepire “oltre”. Da qui la necessità di lavorare individualmente per avere sempre più Consapevolezza di Sé e di ciò che chiamiamo REALTA’.

In questo settore introduciamo ciò che riguarda il FARE, costruire, attuare.

  • Abitare in ambiente sano
  • Smaltimento rifiuti e riciclaggio
  • Importanza della qualità dell’aria e dell’acqua

Forme di terapia ed intervento

  • Osteopatia, chiropratica, mio-fasciale, cranio-sacrale
  • Terapie di disintossicazione
  • Arti marziali a sostegno della propria centratura
  • Yoga di ogni tipo
  • Pranoterapia
  • Reiki

Il Diritto forte ed imperante del TERZO CHAKRA è il DIRITTO DI AGIRE. Questo diritto viene limitato da genitori e da una cultura che applicano all’educazione un’autorità impropria.

Ci viene insegnato che DOBBIAMO OBBEDIRE, dobbiamo fare ciò che gli adulti decidono per noi, non abbiamo scelta e non vengono tenute in conto le nostre pulsioni: se questi dictat non vengono rispettati, segue la punizione “appropriata”. Così, per il resto della nostra vita, il chakra addetto al ricevimento, discernimento e digestione (di cibo, di idee, di emozioni e di tutti gli impulsi esogeni), va in tilt e noi cresciamo impotenti o prevaricanti…

La paura della punizione e la costrizione all’obbedienza ostacolano seriamente la nostra FORZA, il nostro POTERE, la nostra volontà e, di conseguenza, il nostro diritto ad agire, di essere liberi di fare ciò che vogliamo. Solitamente, veniamo anche disattivati quando cerchiamo di aggredire per difenderci, per far rispettare il nostro territorio e i nostri confini, per non farci far del male…e così, cresciamo vittime sacrificali (molte) a disposizione dei carnefici (molti meno, perché, in genere, sono quelli che hanno veramente subito troppo).

Questo chakra diviene importante quando, crescendo, cerchiamo di esprimere la nostra volontà e di sperimentare la nostra autonomia: sperimentare il nostro potere e provare a dire NO.

Il senso del limite dovrebbe basarsi sull’insegnamento del rispetto, non della supremazia!

CONCETTI CHIAVE: POTERE, VOLONTÀ, ENERGIA, METABOLIZZARE, RIDERE, CONTROLLO, AUTORITÀ, AGGRESSIVITÀ, CAMBIAMENTO, FUOCO, GUERRIERO, VIOLENZA, FORZA.

Questo chakra è fisicamente collegato con il plesso solare, l’apparato digerente (fegato, pancreas, stomaco, parte alta dell’intestino e milza. Presiede al metabolismo, in quanto trasformazione del cibo e di tutto ciò che ingeriamo in energia e scorie. Ghiandola: pancreas.

Dal momento che abbiamo ritrovato la stabilità e le radici con il primo chakra, abbiamo espanso le nostre sensazioni e siamo ritornati con l’attenzione alle nostre emozioni, è giunto il momento di applicare una volontà al movimento e all’azione: da qui parte la spinta ad organizzarci, la nostra spinta vitale e la coscienza del nostro potere personale. E’ il chakra dell’energia solare, del plesso solare ,del FUOCO che scalda, purifica, distrugge, trasforma la materia in calore e LUCE… Mentre la TERRA del 1° e l’ACQUA del 2° rimangono collegati alla forza di gravità, il FUOCO del terzo comincia la liberazione della materia e sale verso l’alto. Un terzo chakra sano porta con sé calore ed espansività, decisione, collegamento con il mondo e con l’universo. Non si esprime nel tentativo di sottomettere la propria forza e quella altrui, ma coniuga PASSIONE E COMPASSIONE, in quanto potere e controllo sono completamente diversi.

Il vero potere viene originato dall’integrazione delle polarità.

Dobbiamo recuperare il nostro GUERRIERO SPIRITUALE, reso impotente e quindi pericoloso a causa delle troppe critiche, punizioni e all’induzione alla cieca obbedienza… Così la nostra volontà è stata resa disabile e una VOLONTA’ DISABILE può essere dominata, resa dipendente, può subire prevaricazioni, oppure, se reagisce, diventa a sua volta aggressiva, creare dipendenza ed essere violenta.

VISUALIZZAZIONE SUL SE’ DRAGO – Audio

ECCESSO E CARENZA

Problemi di digestione e metabolismo, ipoglicemia e tutte le problematiche della prima digestione, sono sintomi di un 3° chakra carente. Questa situazione può creare dipendenza da sostanze che diano l’illusione dell’energia (caffeina e teina, eccesso di zuccheri, anfetamine, cocaina), per avere illusione di rafforzare una mancanza di potere ma che, alle lunghe, creano una carenza energetica ancora più grave, dovuta all’abuso delle proprie forze e alla mancanza di riposo. In questo caso il ventre è incavato, depresso, ed anche lo stato d’animo è mesto e possiamo vergognarci di noi ed avere un livello basso di auto-stima.

Diabete o ulcera, sono sintomi di un 3° eccessivo. In questo caso si può desiderare di assumere sedativi, come gli alcolici e tutti gli oppiacei (anche psico-farmaci in entrambi i casi). Il ventre sarà prepotente e ci sarà tendenza a voler avere il controllo sulle situazioni e sugli altri.